Non ci sono dubbi che internet sia la più grande innovazione portata dal nostro secolo: la possibilità di raggiungere chiunque o qualunque cosa da qualsiasi posto, una miniera infinita di informazioni, un palcoscenico di dimensioni mondiali dove esibire le proprie opinioni, un giornale sul quale si è editori di sé stessi senza alcun filtro.
Il web offre innumerevoli vantaggi su cui si è più volte banalmente dibattuto, ma uno dei principali limiti è proprio questa facilità di accesso alle informazioni, il fatto che vengano condivise a livello mondiale e siano a disposizione di tutti per un tempo indefinito. Senza controllo, è molto facile subire dei danneggiamenti anche gravi alla propria reputazione o a quella della propria azienda, o di un prodotto. Cosa fare per evitare questi disagi?

Abbiamo intervistato Romano Boscolo, responsabile di un seminario dal titolo “La diffamazione on-line”.

Per quale motivo avete deciso di organizzare questo seminario?
Con la diffusione a macchia d’olio di blog e siti, unita al sempre crescente numero di iscritti ai vari social network, niente ci sembra più attuale del conoscere quali sono i rischi dell’interagire sul web, in modo da poter sfruttare questo mezzo in tutta sicurezza.

Perché ritenete sia utile parteciparvi?
Perché se da un lato è utile e giusto poter esprimersi liberamente, divulgare informazioni e promuovere le proprie attività con un mezzo così potente, dall’altro c’è la necessità di potersi difendere in caso di diffamazione, di veder rettificate informazioni erronee e fuorvianti, di cancellare dalla memoria di internet tutto ciò che danneggia ingiustamente una reputazione. Come in tutte le cose, una infinita quantità di informazioni va spesso a discapito della qualità delle stesse, per questo è importante sapere come tutelarsi.

Di cosa tratta in particolare il vostro seminario?
Della diffamazione attraverso internet, dei progetti di riforma della legislazione, delle norme europee e nazionali in materia di internet service providers, della deontologia e delle norme che regolano l’attività dei giornalisti, e di qual è la posizione giuridica dei bloggers e degli internauti. Giornalisti ed avvocati specializzati daranno conto della normativa e della giurisprudenza su questo tema.

A chi è rivolto principalmente?
A tutti coloro che lavorano nel campo della comunicazione on-line, in particolare giornalisti, blogger, social media specialist, responsabili pr e marketing, avvocati.

Cosa si sente di consigliare ai nostri lettori?
Di non sottovalutare il web e i suoi rischi, di informarsi per prevenire danneggiamenti anche gravi alla propria immagine o a quella della propria azienda.

factory_School_logo

Segreteria organizzativa
Telefono 049 8256256 | Fax 049 8252049
info@factoryschool.it |www.factoryschool.it
[toggle title_open=”Close Me” title_closed=”Per saperne di più, scopri seminari e corsi su queste tematiche” hide=”yes” border=”yes” style=”default” excerpt_length=”0″ read_more_text=”Read More” read_less_text=”Read Less” include_excerpt_html=”no”]Ecco un elenco di corsi consigliati da noi nelle principali città italiane:

[/toggle]

Nessun commento inserito

Inserisci un commento

  • (will not be published)